III° seduta - 2022 - 08.02.2022


Data: martedì 08 febbraio 2022

Ore: 20.00

Luogo: Riunione in videoconferenza a causa della situazione epidemiologica Covid 19



Presenti: Petta Gerardo, Putrino Anna, Chirichella Rosanna, La Torre Cosimo, Cartelli Renato, Antolic Mezin Ana, Calabrese Ippazio, Cianciulli Antonia, Giardino Francesco, Ilardo Domenica, Luciani Maria Cristina, Maurello Vincenzo, Pingitore Mario, Puntillo Donato, Sivillica Paolo, Tacconi Alessio, Ticchio Giuseppe, Zanetti Melania


Assenti giustificati:


Per il Consolato: Console generale, Min. Plen. Gabriele Altana

Ospiti: Paolo Da Costa, CGIE, Antonio Putrino CGIE


Il Presidente Petta apre la seduta salutando gli intervenuti, il Console Generale e i Consiglieri CGIE presenti. Viene comunicato che Chirichella e Zanetti si collegheranno appena possibile, verso le 20.30


Comunicazioni del Presidente

Petta fa presente che sono iniziati gli incontri con le Associazioni. Su invito del Comitato genitori di Winterthur, Petta ha presenziato alla riunione, dove era presente anche Domenico Chindamo, presidente del CASLI. Petta ha confermato al Comitato la disponibilità a collaborare.

Anna Putrino comunica di aver partecipato alla assemblea annuale dell’AVIS di Zurigo, in rappresentanza del presidente Petta che non poteva essere presente. L’Associazione, il cui fine è la promozione della donazione del sangue, è parsa ben organizzata e propone al Comites di elaborare progetti insieme finalizzati a raggiungere giovani.


Anna Putrino prosegue l’intervento facendo alcune precisazioni poiché la segreteria riceve sistematicamente comunicazioni dal consigliere Tacconi il quale afferma di parlare a nome di tutti i membri della lista Il Ponte. Questa modalità non consente la regolare gestione delle comunicazioni e non vi è certezza che tuti i membri siano effettivamente d’accordo. Pur non avendo dubbi sul fatto che le varie comunicazioni vengano fatte a seguito di incontri tra i vari membri, sembra evidente che si voglia seguire una logica di partito, dove le decisioni prese vengono comunicate dal capolista. Questa logica non può essere seguita nei Comites al cui interno esulano le figure di capolista, capogruppo o portavoce.

Il Comites è finalizzato a perseguire scopi a beneficio della comunità ed ogni singolo membro ha un valore, deve apportare un proprio contributo avendo la possibilità di esprimersi singolarmente senza dover affidare ad una singola persona l’espressione di un proprio pensiero. Le prime riunioni possono avere avuto la necessità di un portavoce ma per il futuro, con il crearsi delle Commissioni, è opportuno che abbia inizio qualche cosa di diverso.

Tacconi chiede se è previsto un limite di tempo per gli interventi.

Petta indica che gli interventi devono essere finalizzati a spiegare il proprio pensiero, senza ripetizioni. Cartelli che in qualità di Segretario gestisce gli interventi, comunica che non viene cronometrato il tempo, ma la durata degli interventi deve avvenire nel rispetto dell’attinenza agli argomenti senza fare divagazioni.


Maurello, in risposta alle precisazioni di Anna Putrino, conferma che le prese di posizione esternate da Tacconi sono state unitarie e concordate.

Tacconi aggiunge che l’ultima mail è stata fatta in modo unitario per facilitare i lavori.

Sivillica chiede, considerato l’evolversi positivo della pandemia, che in futuro le riunioni vengano svolte in presenza.

Chirichella rileva che inviare fiumi di email renderebbe tutto caotico e la decisione di fare inviare a Tacconi, quale capolista e portavoce, una email ha reso tutto più chiaro e trovava tutti concordi.

Anna Putrino precisa che si chiede che i consiglieri agiscano da sé e si compiace per l’inizio della riunione di questa sera in cui molti hanno espresso la loro opinione autonomamente così da garantire la partecipazione da parte di tutti e una corretta comunicazione con la segreteria.


Approvazione del verbale del 27.02.2022

I presenti approvano il verbale all’unanimità.


Donato Puntillo, nuovo membro del Comites subentrato a Salvatore Cavallo, si presenta. Fornisce alcune indicazioni sulla sua attività associativa (Ass. Lucana e Comitato Cittadino di Affoltern am Albis, Federazione Lucana, Consultore per la regione Basilicata). Spera di dare il proprio contributo alla comunità.


Definizione Commissioni di lavoro

Il Presidente Petta prende la parola e introduce l’argomento facendo alcune premesse:

Le commissioni proposte dall'esecutivo sono state scelte in base alle finalità indicate dalla Legge e per garantire un senso di continuità con il Comites uscente.

Ogni commissione avrà 1 responsabile che avrà il compito di coordinare i membri nella analisi, valutazione e stesura di eventuali progetti.

Ogni membro può essere responsabile solo di 1 commissione.

Non tutti i membri appartenenti alla commissione dovranno partecipare a tutti i progetti, sarà il responsabile ad indicare chi, in base alla necessità, alla disponibilità e alle attitudini dei componenti. La commissione presenterà all'esecutivo, e in seguito al plenum, i propri progetti che verranno approvati (o meno) dai membri.

Anche in futuro i membri potranno chiedere di far parte di una commissione.

Il presidente ricorda che le persone che intendevano proporsi come responsabili oppure la proposta di eventuali altre nuove commissioni doveva avvenire entro il 07.02. Procede sulla base delle email pervenute.

Inizia con la prima commissione.


Commissione Scuola e Casa d’Italia

È pervenuta la proposta di Domenica Ilardo che si presenta. Ilardo comunica che ha insegnato nei Corsi LC per 13 anni e pertanto ha una grossa esperienza nel settore. Ha sempre seguito con interesse le scuole italiane a Zurigo e l’obiettivo che persegue è la promozione linguistico culturale. Il nome della Commissione contiene la dicitura “Casa d’Italia”. La Commissione si occuperà del Polo Scolastico Casa d’Italia, non dell’edificio.

Ana Antolic presenta la sua candidatura. Comunica che conosce la realtà del Polo scolastico in quanto mamma di un bambino che lo frequenta e rappresentante dei genitori. Trova che vi sia la necessità di promuovere questa offerta verso l’esterno in quanto la scuola è poco conosciuta. Inoltre ritiene che sarebbe utile creare dei progetti di integrazione con la realtà scolastica locale. Ritiene che a volte la comunicazione verso i genitori sia carente e ciò permette la circolazione di notizie false, come la possibile vendita dell’immobile. Comunica che parteciperà all’interno della Commissione senza esserne responsabile

Responsabile Commissione Scuola e Casa d’Italia – Domenica Ilardo


Petta riporta la richiesta di Tacconi di avere alcune informazioni sullo stato di avanzamento dei lavori della Casa d’Italia. Se il Console vuole dare qualche indicazione, altrimenti si può rimandare al prossimo plenum.


Il Console Altana prende la parola e conferma che non c’è alcuna intenzione di chiudere il Polo scolastico né di alienare l’edificio. Alla prossima riunione plenaria potrà dare un quadro completo della situazione che si evolve in modo difficoltoso ma che verrà portata a termine. La sede attuale del Polo scolastico, provvisoria in attesa del termine dei lavori, ha una concessione che si protrae fino all’anno scolastico 2023/2024. Il progetto dei lavori prevede che la parte scolastica sarà la prima ad essere terminata. La Preside Curci avrà sicuramente informato i genitori.

Sivillica chiede che la Commissione Scuola si occupi di tutta la circoscrizione.

Petta rassicura Sivillica e conferma che tutta la circoscrizione sarà oggetto di analisi.


Commissione Cultura

E’ pervenuta la proposta di responsabile da parte di Pingitore e di Ilardo e, come partecipante, da parte di Chirichella. Quest’ultima si propone come responsabile durante la seduta. Il Presidente, acconsente nonostante la proposta non sia giunta come stabilito. Si procede con la presentazione,

Pingitore espone la sua candidatura. È presidente del Circolo Sandro Pertini di Dietikon, associazione che organizza eventi culturali da più di 20 anni. Le attività offerte attirano un numeroso pubblico composto al 70% da svizzeri. SI definisce “uomo del fare” e si mette volentieri a disposizione, accogliendo chiunque voglia partecipare.

Chirichella riferisce di essere insegnante dei Corsi LC, è presidente della Dante Alighieri, Comitato di Svitto, che come noto è una associazione che diffonde lingua e cultura italiana in tutto il mondo e si occupa di certificazione della lingua italiana. È stata responsabile della Commissione Cultura del Comites uscente in modo molto attivo. All’interno del Comites ha realizzato diverse iniziative culturali molto apprezzate dai connazionali, dal Consolato e dall’Ambasciata. Ne cita alcune: Progetto legalità, mostra fotografica su Pasolini, diverse rappresentazioni teatrali. Riferisce di avere dimostrato di essere la “persona del fare”.

Luciani Vogel chiede se la Dante percepisce dei contributi. Chirichella risponde di no. Calabrese, ex cassiere della Dante di Lucerna, conferma.

Si passa a votazione

10 voti a favore di Pingitore

08 voti a favore di Chirichella

Responsabile Commissione Cultura – Mario Pingitore


Domenica Ilardo auspica vi sia una buona collaborazione tra Pingitore e Chirichella.

Anna Putrino precisa che la partecipazione nella commissione da parte di Chirichella è necessaria soprattutto per i progetti ancora in essere; inoltre, si augura che la Commissione cultura possa estendere i progetti anche all’ambiente svizzero.

Chirichella non intende far parte della Commissione cultura; precisa che potrà comunque continuare a fare Cultura tramite la società Dante Alighieri. Auspica che i due progetti proposti dalla Commissione Cultura del Comites uscente, già finanziati dal MAECI e non ancora conclusi (Documentario sulla figura femminile nell’emigrazione e Premio “Innovazione italiana in Svizzera”) siano portati avanti da lei. Fa presente che ha impegnato molto lavoro per idearli e stenderli e vorrebbe avere la possibilità di seguirli fino alla fine.

Anna Putrino, dispiaciuta che Chirichella non voglia far parte della Commissione Cultura alla quale potrebbe apportare beneficio, precisa che, seguendo l’ottica di dare continuità, l’esecutivo è del parere che i progetti citati siano seguiti dall’Esecutivo (che già ha preso contatti con i realizzatori del documentario) in collaborazione con Chirichella, senza confluire in nessuna commissione. Contrariamente Chirichella ritiene di dove portare questi suoi progetti avanti da sola con i produttori.

Essere responsabile di una commissione significa portare avanti le proprie idee da sottoporre alla plenaria, ma sulla base della esperienza, se non è responsabile della commissione non è sua intenzione portare avanti dei lavori a beneficio di altri.

Petta evidenzia che Chirichella non intende collaborare.



Commissione Integrazione e Rapporti con le Autorità locali e le Associazioni

E’ pervenuta la proposta di responsabile di La Torre, di Antolic, e come partecipante Tacconi.

Tacconi interviene per ribadire ciò che aveva già evidenziato tramite email. A suo parere la Commissione Rapporti con i cantoni Lu, NW, OW e Uri rischierebbe di concentrarsi forse troppo sul territorio della Svizzera interna tralasciando altri territori (come Svitto e Sciaffusa), che per di più non hanno rappresentanti tra i membri eletti nel Comites. D'altra parte, esporrebbe il Comites a inevitabili critiche per aver voluto favorire alcuni territori a scapito di altri.

La proposta è, quindi, di ripensare tale commissione per dare la possibilità di curare i rapporti con tutti i territori della Circoscrizione, di eliminare la Commissione Integrazione e Rapporti con le Autorità locali e le Associazioni e di sostituire le due commissioni con un'unica denominata Rapporti con i Territori.

Petta ritiene, come già risposto a Tacconi tramite email, che con l’indicazione delle due distinte commissioni l’esecutivo ha voluto dare continuità alle commissioni già esistenti, compresa quella relativa ai Rapporti con i Cantoni di Lucerna Nw e Ow. La realtà dei Cantoni di Lucerna è delicata. Quella zona ha visto chiudere un Consolato, perdere un Comites e vendere la Casa d’Italia. Sembra opportuno che almeno questa commissione rimanga per permettere ai connazionali locali di continuare ad avere un punto di riferimento.

Maurello propone di allargare il nome della Commissione inserendo tutti i Cantoni rappresentati dal Comites. La necessità che aveva fatto creare una Commissione apposita per Lucerna oggi non esiste più.

Dopo approfondita discussione si decide di mantenere la proposta fatta dall’esecutivo.

Responsabile Commissione Integrazione e Rapporti con le Autorità locali e le Associazioni – Cosimo La Torre


Commissione Sociale, Previdenza e Terza età

Luciani Vogel propone la sua candidatura. Si è sempre interessata alla tematica, e ha sempre aiutato le persone che avevano bisogno, soprattutto con la modulistica e l’avviamento di pratiche. Sarà felice di essere affiancata da altri membri.

Responsabile Commissione Sociale, Previdenza e Terza età – Cristina Luciani Vogel



Commissione Rapporti con i Cantoni Lucerna, Nidwaldo, Obwaldo e Uri

Responsabile Commissione Rapporti con i Cantoni Lucerna, Nidwaldo, Obwaldo e Uri – Ippazio calabrese; si è proposta come partecipante Cianciulli.

Cianciulli chiede che se ci saranno delle manifestazioni sia sempre invitato di diritto il Corrispondente Consolare di zona poiché lo stesso agisce nell’interesse del Consolato. Petta precisa che sarà la commissione a decidere quando si riterrà di fare presenziare il corrispondente consolare, senza doverlo imporre di diritto per ogni evento. L’argomento viene rimandato ad altra seduta.


Commissione Impresa e Made in Italy

E’ pervenuta la proposta di Cartelli

Responsabile Impresa e Made in Italy – Renato Cartelli

Commissione Turismo delle Radici

La comunicazione di voler costituire questa nuova commissone è pervenuta alla segreteria come stabilito entro il 7/2 da parte di Anna Putrino. Petta invita ad esporre.

Anna Putrino spiega che l’idea di questa commissione nasce dall'incontro del CGIE tenutosi la scorsa settimana che prevedeva quale odg il progetto Turismo delle Radici.

Questo progetto, avviato dal MAECI in collaborazione con il CGIE, è diretto a valorizzare le aree meno conosciute e volto a coinvolgere anche gli emigrati all’estero. La Commissione si occuperà di seguire gli sviluppi del progetto, promuovere le iniziative proposte e, come da espressa indicazione del CGIE, si interfaccerà con i soggetti settoriali coinvolti, con la rete diplomatica consolare, con l'Enit, Regioni, Comuni. La finalità risiede nella divulgazione delle opportunità offerte dal progetto verso i connazionali locali alla ricerca delle proprie radici; pertanto, questa nuova commissione è demandata alla presidenza poiché, come ribadito nelle precedenti comunicazioni, ad essa si è ritenuto di demandare l’attività di comunicazione e di informazione.

Ricorda che è stata inoltrata a tutti membri la relazione sul progetto del CGIE.


Tacconi interviene dicendo di non aver avuto notizie in merito a questa Commissione. Chiede che in futuro tutto il materiale utile per la riunione plenaria possa essere inviato con almeno una settimana di anticipo.

Anna Putrino fa presente che la sua proposta è stata inviata alla segreteria correttamente come richiesto entro il 07.02. I consiglieri avranno il tempo di prendere ulteriore visione dei contenuti. Precisa che la documentazione necessaria per il plenum viene inviata ai membri appena disponibile. Attualmente ci sono molte comunicazioni che si accavallano, pertanto qualche cosa può essere stata dispersa.


Approvazione Bilanci Consuntivi 3103 e 3106/2021

Vengono letti i bilanci e viene data spiegazione di tutte le cifre. Dopo la risposta ad alcune domande di precisazione si passa a votazione.

Membri favorevoli 18

I Bilanci Consuntivi riferiti al 2021 sono approvati all’unanimità


Revisione Regolamento interno del Comitato

Petta chiede ai Consiglieri di leggere il Regolamento e proporre eventuali modifiche o integrazioni. Tali proposte verranno analizzate dalla plenaria.

Maurello chiede se ci sono già delle idee di modifica. Petta risponde che si discuterà insieme sulla base delle indicazioni pervenute.

Il Console verificherà, a seguito della richiesta di Luciani Vogel, se ci sono norme rispetto al reperimento di proventi locali da parte del Comites. Comunica che da domani, i dipendenti del Consolato torneranno a lavorare in presenza.

Ticchio chiede se il venerdì rimane la disponibilità per gli anziani di accedere senza appuntamento, per il rinnovo del passaporto e nel caso se si può allargare il servizio. Inoltre chiede come è la situazione del personale impiegato presso il Consolato.

Il Console conferma che rimarrà la possibilità e auspica che con il ritorno in presenza si potranno servire più connazionali. Rende noto che nel 2021, con il lavoro in parte da casa e in parte in ufficio, sono stati rilasciati più documenti rispetto al 2019. Il Consolato è coperto al 30/35% dei posti disponibili. I posti scoperti vengono messi periodicamente in pubblicità dal Ministero. Purtroppo non c’è nessuno disponibile ad occuparli.


Petta propone di inserire al prossimo odg il punto sui servizi consolari e dichiara conclusa la seduta, alle ore 23.00



La verbalista Il Presidente del Comites

Barbara Panzeri Gerardo Petta


Il presente verbale viene approvato in data 15.03.2022


Post recenti
Archivio
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Google+ Basic Square