VI° seduta - 2020 - 15.12.2020

Data: martedì 15 dicembre 2020

Ore: 20.15

Luogo: Riunione in videoconferenza a causa della situazione

epidemiologica Covid 19



Presenti: Luciano Alban, Paolo Da Costa, Chirichella Rosanna, Ticchio Giuseppe, Cavallo Salvatore, Antonia Cianciulli, Lapadula Ornella, Domenica Ilardo, Fronterrè Carmela, Bruno Indelicato, Calabrese Ippazio, Petta Gerardo, Filippi Enrica, Ammattatelli Vincenzo, Alessandra Pedrazzoli, Fabio Brembilla, Luigi Giustiniani


Assenti giustificati: Izzi Antonietta


Per il Consolato: Console generale, Min. Gabriele Altana,

Funzionaria Vicaria, dott.ssa Gigliola Pagliarini


Ospiti: Maria Bernasconi, CGIE, Antonio Putrino CGIE


Alban apre la seduta con un saluto agli intervenuti.


Approvazione Odg

Alban comunica che, in seguito alla lettera di Ippazio Calabrese relativa al finanziamento per l’iniziativa Lontani ma vicini di Lucerna, si dovrà integrare l’o.d.g. odierno con il punto:

- approvazione della rinuncia al finanziamento dell’iniziativa Lontani ma vicini di Lucerna.

I presenti approvano.


Approvazione del verbale del 05.11.20

I presenti approvano il verbale.


Informazioni

Il Console Altana fornisce alcune informazioni riguardanti i servizi consolari. Per quanto riguarda il servizio prenota online, è stato cambiato l’orario in cui scatta la possibilità di nuova prenotazione: non più alle 00.00 ma alle 18.30, questo dovrebbe facilitare l’utenza. Attualmente, c’è una forte richiesta di informazioni riguardanti i viaggi verso l’Italia che si aggiunge alle telefonate sui i servizi abituali. È stata concordata con la dogana italiana una procedura semplificata per i rimpatri definitivi. Le informazioni si trovano sul sito del Consolato. La Scuola primaria italiana cerca un insegnante per la lingua tedesca.

Il Console risponde alle domande dei consiglieri e comunica che al momento il polo scolastico vive una situazione abbastanza tranquilla. La scuola media è stata spostata temporaneamente in altri locali, ciò per permettere un maggiore distanziamento tra gli alunni.

Attualmente, e almeno fino al 07 gennaio, c’è una interruzione dei treni a lunga percorrenza tra la Germania e l’Italia attraverso la Svizzera. I treni dei frontalieri sono stati ristabiliti. Nella pratica ci sono molto meno treni disponibili e non diretti, è possibile comunque raggiungere l’Italia con il treno. Fino al 20 dicembre si entra in Italia con un tampone negativo eseguito nelle ultime 48 ore. Dal 20 dicembre al 07 gennaio, è fortemente sconsigliato andare in Italia, nel caso, dopo l’arrivo in Italia è obbligatorio segnalarsi alla ASL locale e osservare 14 gg di isolamento. Sul sito del Consolato sono indicati i provvedimenti in vigore nella parte Focus Corona Virus.

Pedrazzoli chiede di poter visionare lo statuto del CASLI non ancora pubblicato sul sito dei Corsi, si dice interessata soprattutto nella parte riguardante il rapporto con i dipendenti. Verrà chiesto all’Ente e inoltrato ai Consiglieri. Putrino chiarisce che in caso di fallimento dell’Ente i dipendenti hanno la copertura dello stipendio per tre mesi e questo è predisposto dall’ufficio economia.


Alban fa sapere che è stato comunicato a voce che la richiesta di contributo a favore dei truffati da Giacchetta dovrebbe essere accolta. L’ammontare non passerà dalle casse del Comites ma sarà messo direttamente a disposizione delle vittime.

È stata richiesta la relazione annuale sull’attività dei Patronati, che è arrivata al Comites ed è stata inoltrata ai Consiglieri.

Si è svolta la riunione richiesta da Ilardo, sulla difficoltà di comunicazione con la dirigenza del Polo scolastico.

La riunione sui Corsi di Lingua e Cultura è stata spostata agli inizi di gennaio.

Il 02.12 si è svolta una riunione di Intercomites. Il punto più preoccupante riguardava la nuova Circolare che disciplina le entrate e uscite degli Enti Gestori. L’Ambasciatore ha preso l’impegno di indire una riunione con tutti gli Enti presenti in Svizzera per rispondere ai quesiti sulla Circolare n.3. I Consoli hanno dato informazioni riguardanti i servizi consolari. Su esempio di Ginevra, che poteva far scattare la possibilità di prendere l’appuntamento alle ore 18.30, è stato richiesto di allineare tutti i Consolati e, come anticipato dal Console, ciò ora avviene anche a Zurigo.

La formazione per il progetto Telegram prosegue.


Approvazione della rinuncia al finanziamento del progetto Telegram

Alban ricorda la decisione del gruppo di lavoro Telegram di rinunciare al finanziamento già accreditato. La decisione è stata comunicata al Consolato e dal Ministero è stato comunicato che è necessario approvare la rinuncia in seduta plenaria. Pagliarini aggiunge che, non essendo la rinuncia ad un finanziamento già versato una prassi consolidata, anche il Ministero dovrà valutare i successivi passaggi amministrativi.

Alban fa notare che il Comites non fa bella figura con questa decisione. Il finanziamento è stato accordato su richiesta del Comites, il progetto è stato portato a termine, e pertanto la decisione risulta particolare. Pedrazzoli fa presente che fin dall’inizio il team era disposto a realizzare il progetto gratuitamente, si è ritornati sulle prime decisioni. I membri accettano le decisioni del team che terrà a proprio carico le spese di realizzazione, ma ritengono che si sarebbe dovuto evitare di chiedere un finanziamento al Ministero.


Approvazione della rinuncia al finanziamento dell’iniziativa Lontani ma vicini di Lucerna

Calabrese descrive nuovamente il progetto e fa sapere che ad ottobre è stato chiesto il finanziamento. Nell’ultima riunione del gruppo di lavoro, i collaboratori hanno deciso di rinunciare al finanziamento e di continuare a lavorare sulla base di volontariato coprendo personalmente tutte le spese.

Chirichella sottolinea che il finanziamento sarebbe servito a coprire le spese vive dei collaboratori, non il loro lavoro.

Il Console esprime due concetti: la motivazione comunicata oggi dà un senso alla rinuncia, rispetto a quanto esternato in un primo momento. Sarebbe naturalmente stato meglio pensarci prima, in quanto ritornare sui propri passi implica una perdita di credibilità del Comites, dell’autore del progetto, del Consolato che ha valutato la proposta positivamente e del Ministero che ha disposto un’uscita che di fatto non sarà spesa ma rientrerà all’Erario. L’invito per il futuro è quello di procedere con più accuratezza per evitare di incorrere in situazioni di questo genere.

Il Console chiarisce che questi finanziamenti sono stati assegnati per specifiche iniziative e non potrebbero essere destinati per altri scopi.


Si passa a votazione per entrambe le rinunce.


13 membri sono favorevoli

04 membri si astengono (Cavallo, Fronterrè, Chirichella e Indelicato)


Richiesta di aumento di personale impiegato presso il Consolato generale di Zurigo

Alban riporta la proposta fatta da Ticchio nell’esecutivo e chiede al Console la situazione attuale dell’organico.

Il Console comunica che al momento sono impiegate 34 persone compreso il Console e 2 impiegati in missione breve. Purtroppo, negli ultimi anni almeno 10 impieghi conclusi per pensionamento o per rientro in sede non sono stati riconfermati. La carenza di organico è molto evidente tanto più che i connazionali della circoscrizione aumentano, siamo quasi a 230'000 iscritti AIRE.

Alban fa presente che la richiesta sarà utile una volta rientrata la situazione straordinaria attuale legata alla pandemia. Chiede informazioni sull’ufficio notarile chiuso per malattia. Il Console conferma che l’Ufficio è riaperto da una settimana.

Ticchio suggerisce di coinvolgere il Comites di San Gallo nella stesura della lettera di richiesta. Chiede inoltre se è possibile tenere a disposizione alcuni appuntamenti per i connazionali più anziani che non riescono ad utilizzare il prenota on line. Inoltre, ricorda un accordo fatto con il Console Alaimo che riguardava lo spostamento di un funzionario verso zone dove ci sono molti connazionali anziani che non possono muoversi.

Il Console conferma che ci sono già degli spazi disponibili per i connazionali che non riescono ad utilizzare il prenota on line. Per quanto riguarda lo spostamento dei funzionari verso alcuni luoghi, si vedrà cosa si può fare in base ai servizi che sono richiesti.

Petta ritiene che in questo momento una richiesta di aumento di organico non ha senso. La situazione di disagio è data dalla decisione di dividere l’organico in due squadre. Capisce che si tratta di una disposizione ministeriale causata dalla pandemia e il Console deve attenersi, ma ritiene che il personale potrebbe essere organizzato meglio. È soddisfatto della decisione di tenere aperto il Consolato prima delle festività, il mercoledì invece del giovedì.

Il Console comunica che è bene muoversi con largo anticipo nella richiesta di personale in quanto i tempi amministrativi sono molto lunghi. Ribadisce che attualmente non è possibile aumentare il personale presente in Consolato, per noti motivi di distanziamento. I dipendenti fanno del loro meglio per svolgere le loro mansioni osservando le norme attualmente in vigore.

I Comites di Zurigo e San Gallo scriveranno alla Direzione Generale chiedendo un aumento di organico.


Valutazione delle richieste del consigliere Petta

La richiesta di Petta è stata inoltrata a tutti i Consiglieri. Petta prende la parola e comunica che la sua richiesta è stata avanzata a seguito delle email intercorse tra il Presidente Alban e l’Ambasciatore. Petta pertanto ritiene opportuno definire l’ambito di autonomia del presidente. Alban comunica che nelle lettere di Putrino inviate ad Alban veniva sollevata una questione molto grave riguardante la gestione scolastica, pertanto Alban si è sentito in dovere di chiedere chiarimenti all’Ambasciatore. Prima dell’invio della richiesta all’Ambasciatore è stato informato il Console Altana. Fa presente che non è stata inviata una presa di posizione del Comites, sono stati chiesti chiarimenti a nome del presidente.

Chirichella trova molto strano che la richiesta provenga proprio dal Consigliere Petta che è colui che solitamente scrive pubblicamente contro il Comites.

Petta ritiene che le opinioni possono essere espresse pubblicamente.

Da Costa richiede che la richiesta di Petta venga considerata nel momento in cui verrà modificato il Regolamento interno del Comites.


Varie ed eventuali

I presenti esprimono reciprocamente auguri di buone vacanze e viene auspicato un nuovo anno migliore di quello appena trascorso.

Pedrazzoli comunica le proprie dimissioni quale membro del Comites.

Ilardo conferma che al momento la situazione nei locali scolastici è abbastanza tranquilla, rispetto ai contagi da Covid. Il rapporto con la dirigenza scolastica è migliorato, probabilmente in quanto è rientrata l’emergenza avvenuta in autunno, data dai contagi e conseguente chiusura della scuola.


Alle ore 22.40 la riunione è conclusa.


La verbalista Il Presidente del Comites

Barbara Panzeri Luciano Alban



Il presente verbale viene approvato in data 11.02.2021

Post recenti
Archivio
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Google+ Basic Square