III° seduta - 2021 - 28.09.2021

Data: martedì 28 settembre 2021

Ore: 20.00

Luogo: Riunione in videoconferenza a causa della situazione

epidemiologica Covid 19



Presenti: Alban Luciano, Da Costa Paolo, Chirichella Rosanna, Ticchio Giuseppe, Calabrese Ippazio, Ilardo Domenica, Ammattatelli Vincenzo, Brembilla Fabio, Cavallo Salvatore, Cianciulli Antonia, Filippi Enrica, Fronterrè Carmela, Indelicato Bruno, Solazzo Antonio.

Assenti giustificati: Giustiniani Luigi, Izzi Antonietta, Lapadula Ornella, Petta Gerardo

Per il Consolato: Console generale, Min. Gabriele Altana,

Funzionaria Vicaria, dott.ssa Gigliola Pagliarini


Ospiti: Maria Bernasconi, CGIE


Alban apre la seduta con un saluto agli intervenuti. Comunica che il 2 ottobre si terrà un Intercomites, probabilmente l’ultimo di questo mandato.


Approvazione Odg

I presenti approvano l’Odg proposto.


Approvazione del verbale del 27.04.2021

I presenti approvano il verbale. Alban ricorda che il verbale viene steso in forma sintetica e per delibere. Riportare tutto quanto viene detto nella riunione sarebbe una trascrizione, non un verbale.


Approvazione Bilancio Preventivo 3103 e 3106 / 2022

In base alla Circolare che disciplina i Comitati, il Comites è tenuto a presentare un Bilancio preventivo entro il 30 di settembre in cui si avanza richiesta di finanziamento al Ministero. Questo Comites, pur essendo in via di conclusione di mandato, ha provveduto a preparare la richiesta che viene illustrata ai membri.

I membri ritengono doveroso procedere con la richiesta di finanziamento per il 2022.

I Bilanci vengono approvati all’unanimità dei presenti.


Situazione dei progetti 2021

Come annunciato ai membri, tutti i progetti presentati per il 2021 sono stati accolti dal MAECI e finanziati. Come noto, i finanziamenti possono essere utilizzati unicamente per le iniziative che sono state accolte, in caso di impedimento dello svolgimento dell’iniziativa, deve esserne data comunicazione al Ministero e deve essere fatta richiesta di rinvio.

Alban, si dispiace che Petta e Giustiniani non siano presenti per aggiornare sulla iniziativa teatrale da loro proposta e passa la parola a Fronterrè.

Nonostante le difficoltà legate alle nuove diposizioni relative al Covid, si è deciso di confermare le rappresentazioni come da programma, pertanto lo spettacolo teatrale BIANCA si svolgerà l’8 ottobre a Rüti e il 9 a Zurigo. Oltre al MAECI lo spettacolo sarà sostenuto dalla Kulturkommission di Rüti che ha offerto la sala e dall’IIC in Zurigo che sosterrà il costo dei biglietti aerei. Chiede di divulgare l’iniziativa e ringrazia Maria Bernasconi per l’articolo pubblicato sull’Eco a scopo promozionale. È contenta di concludere la propria esperienza nel Comites con questa bella iniziativa.

Chirichella conferma che lo spettacolo TempidiVersi si svolgerà il 30 ottobre, presso il Liceo Artistico di Zurigo. Inoltre, è stata fissata una data per la manifestazione Mobilità Circolare che verrà realizzata contemporaneamente alla consegna del premio all’eccellenza italiana in Svizzera, l’iniziativa si terrà il 06.11. presso il Liceo Artistico, L’iniziativa è stata inserita nell’ambito di Zurigo in Italiano. Maggiori dettagli si avranno in seguito. Per quanto riguarda il documentario, c’è stato un incontro con il regista con il quale si è definito il lavoro. Come anticipato, si tratterà di un film che mette in risalto le donne nell’emigrazione negli ultimi 50 anni. Il documentario verrà realizzato in modo che le diverse parti possano essere viste singolarmente. Ciò con lo scopo di poter divulgare il documentario anche nelle scuole italiane e nei Corsi. Vista la complessità del progetto, si prevede la conclusione nel 2022.

Da Costa precisa che il Comites non deve realizzare i progetti in prima persona ma deve essere il garante che i progetti finanziati vengano realizzati, si rende disponibile a seguire questo progetto anche dopo la conclusione del suo mandato, anche Chirichella offre la sua disponibilità.

Ticchio chiede ragguagli rispetto al finanziamento alla radio di Winterthur per la campagna di informazione sulle elezioni dei Comites. Alban conferma che per le radio di Winterthur di lingua italiana saranno versati chf 2'500.- e ricorda che alla fine dell’anno si dovrà stendere una relazione su quanto è stato fatto.


Varie ed eventuali

La parola passa al Console Generale Altana. Il progetto di ristrutturazione della Casa d’Italia di Zurigo procede. Il progetto esecutivo è stato consegnato a Roma dove si sta procedendo con la preparazione del bando per la gara d’appalto. Presumibilmente si andrà a gara verso novembre/dicembre 2021. Dopo la valutazione delle offerte e l’assegnazione della ristrutturazione, si presume che i lavori inizieranno verso maggio/giugno 2022. I lavori dureranno almeno 18 mesi.

Calabrese esprime soddisfazione ed è impaziente di vedere conclusi i lavori. Chiede se è possibile visionare il progetto. Il Console verificherà e farà sapere se è possibile far visionare il progetto.


Alban introduce la richiesta della comunità di Lucerna di conferimento di onorificenza a Domenico Basile, parroco della Missione Cattolica di Lucerna da 20 anni.

I membri hanno preso visione della richiesta e del curriculum del missionario. Cianciulli ritiene che i Missionari che hanno svolto la loro opera a Lucerna sono meritevoli. Pertanto, non è d’accordo con il conferimento della onorificenza unicamente a Don Basile. Calabrese elenca tutti i servizi resi alla comunità da Don Basile e ritiene corretto il conferimento.

Si passa a votazione.

13 membri favorevoli

1 membro contrario


Solazzo vuole condividere con i membri il disappunto per il progetto telegram. Fa sapere che a partire da settembre l’Ambasciata d’Italia a Berna ha un nuovo canale telegram attraverso il quale vengono diffusi comunicati istituzionali riguardanti tutta la rete consolare italiana in Svizzera. Sottolinea che questa era la modalità e la finalità proposta dal Comites di Zurigo nel primo progetto che non fu accolto dal Ministero.

Altana conferma e precisa che da qualche settimana esiste il canale Italia in Svizzera concepito dall’Ambasciata a Berna. I Consolati sono tenuti ad inviare i loro comunicati che possono essere condivisi sul canale o meno.

Brembilla si dice scioccato dalla notizia. Il Consolato, a suo tempo, aveva comunicato l’impossibilità del progetto fatto con queste modalità. Moralmente reputa la situazione quasi una vittoria del Comites di Zurigo che ha avuto l’idea.

Solazzo ritiene che è stata un’occasione persa dal Consolato di Zurigo, che avrebbe anticipato Berna. A suo tempo le ragioni del Consolato di impossibilità di realizzazione furono di natura tecnica.

Altana non entra nell’argomento in quanto non era presente al momento della prima proposta. Afferma che il progetto avanzato dal Comites è stato accettato dal Ministero e il canale del Comites è stato aperto. I due canali possono coesistere. Il mezzo sociale telegram può essere utilizzato da chiunque.


Ticchio riassume l’esito della seconda raccolta firme per l’abolizione dell’IMU sulla prima casa anche per gli italiani residenti all’estero. Purtroppo, è deluso dal risultato che, con maggiore impegno di tutti, poteva essere migliore. Sono state raccolte 1900 firme, delle quali 243 on line. Le firme verranno spedite alle Commissioni di Bilancio di Camera e Senato.

Chiede, in prossimità delle elezioni di Comites e CGIE, a che punto è l’albo delle associazioni. Si dice soddisfatto delle nuove disposizioni consolari: non si acquisiranno le impronte ai disabili e dal 1.10., ogni venerdì, il Consolato sarà aperto al pubblico senza prenotazione per il rinnovo del passaporto, con un limite di 32 persone.

Altana conferma l’apertura del venerdì in misura sperimentale, avviata per chi non ha la possibilità di usare il computer e per le urgenze. Per quanto riguarda le impronte, sottolinea che è una misura prevista dalla Legge. Il censimento delle associazioni è concluso, appena possibile verranno pubblicate sul sito. Fa sapere che sono stati inviati ai presidenti/responsabili gli inviti a partecipare alla Commissione Elettorale a mezzo raccomandata. Alcune comunicazioni sono tornate al mittente.


Calabrese ringrazia il Console per l’aiuto nelle pratiche di equipollenze e ringrazia Schiavone per l’intervento a favore dei centri ricreativi.


Da Costa, presumendo che questa sia l’ultima riunione plenaria di questo Comites, saluta e ringrazia tutti per la collaborazione. Ringrazia in particolar modo la segretaria Barbara Panzeri per il lavoro svolto in questi anni che ha permesso al Comitato di lavorare al massimo delle possibilità. Si augura che anche il prossimo Comites potrà apprezzarla.

Ribadisce che i Comitati degli Italiani all’Estero sono stati una importante conquista democratica da non lasciar cadere, pertanto sottolinea la necessità di impegnarsi per far iscrivere i connazionali nell’elenco elettorale. La partecipazione al voto è fondamentale per legittimare la rappresentanza di questi organismi.

Chirichella si unisce al saluto e si dice soddisfatta per il lavoro svolto dalla Commissione Cultura.


Alban ricorda che nel 1985 fu eletto il primo organismo di rappresentanza, il CoEmIt. Nel1991 furono denominati Comites. La Legge cambiò nel 1997 e in seguito, nel 2003, ci fu la Legge che ancora oggi è in vigore. Ricorda che nelle votazioni a suffragio universale si ebbe una partecipazione del 43% che è scesa al 3% con la modalità di richiesta di iscrizione nell’elenco elettorale che trova assurda e discriminatoria. In tutti questi anni, il lavoro svolto è stato molto e con notevole investimento di tempo, ma che ha anche dato molte soddisfazioni per i riconoscimenti avuti dal Ministero. Ci sono stati anche momenti difficili, ma sono stati superati dalla consapevolezza di aver sempre agito per il bene della comunità. Esprime i migliori auguri al nuovo Comitato che verrà eletto il prossimo tre dicembre.


Alle ore 23.00 la riunione è conclusa.


La verbalista Il Presidente del Comites

Barbara Panzeri Luciano Alban


Il presente verbale viene approvato in data 17.11.2021

Post recenti
Archivio
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Google+ Basic Square